Alimentazione

Ciò che non sapevi della Quinoa!

Oggi parleremo della Quinoa !

La quinoa è un alimento relativamente di recente introduzione nell’alimentazione delle culture europee, ma effettivamente nelle culture latino-americane (Perù, Bolivia, Ecuador e Colombia principalmente) è parte della dieta da tempo immemorabile.

144924458-1a65be54-5bdc-4066-90b2-167746374d46

Quali sono le particolarità della Quinoa?

La quinoa è un pseudocereale: piante che producono frutti simili, sia dal punto di vista nutrizionale che tecnologico, a quelli delle graminacee (considerate i veri cereali).
Dai chicchi degli pseudocereali, se macinati, si può ottenere una farina utile per produrre pasta, pane o altri alimenti dalle caratteristiche molto simili ai prodotti derivati dai comuni cereali, come frumento o riso.

La quinoa è composta principalmente carboidrati complessi (lento assorbimento e più basso indice glicemico), ma anche proteine e grassi.

cattura
I valori di questa tabella si riferiscono a 100 grammi di prodotto.
Fonte: http://www.valori-alimenti.com

Se confrontiamo la quinoa con la maggior parte dei cereali notiamo come questa contenga molte più proteine e grassi ,principalmente insaturi, evidenziando la presenza di Omega 6 e Omega 3 .

Per quanto riguarda l’apporto calorico della quinoa esso è simile a quello dei comuni cereali, nonostante abbia un quantitativo minore di carboidrati.

Inoltre questo pseudocereale presenta tutti gli aminoacidi essenziali , a differenza dei cereali i quali sono carenti di alcuni di essi.
Si deve anche evidenziare la sua importanza nell’alimentazione in quanto apporta elevati quantitativi di fibra e sali minerali quali: potassio, magnesio, calcio, fosforo, ferro e zinco.
Contiene anche, in quantità apprezzabili, vitamine del gruppo B e vitamina E (importante per l’organismo per la sua funzione antiossidante).

Ha un basso indice glicemico (35), caratteristica che la rende una scelta sana in tutti i tipi di diete. L’ indice glicemico misura come il cibo influenza i livelli di zucchero nel sangue: minore è l’indice, più lento sarà l’ assorbimento da parte dall’organismo. Quindi avremo una sensazione di sazietà per maggior tempo.

Non contiene glutine, per cui è adatta anche per l’alimentazione dei soggetti celiaci.

Quinoa_11

Ma…come usarla in cucina?

Prima della cottura bisogna lavarla e poi procedere come se si stesse cuocendo del comune riso. Quindi niente di difficile o impossibile.

Può essere aggiunta nelle insalate, per la preparazione di piatti freddi o, dato l’arrivo dell’autunno, anche per calde zuppe .

ricetta-zuppa-quinoa-vegan-gluten-free-2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.